Villa Sesso Schiavo

A pochi passi dal centro di Sandrigo, tra le suggestioni delle architetture vicentine, un lungo muro di ciottoli custodisce sin dal 1570 una antica storia di luoghi, personaggi, cultura e tradizioni.
Villa Sesso Schiavo è uno splendido esempio di villa palladiana incompiuta, riccamente affrescata da Giovanni Antonio Fasolo e dalla sua bottega, tuttora abitata dagli eredi degli Schiavo.
Che oggi la aprono ai visitatori nel segno dell’ospitalità e della cultura.

L'ALCOVA

L'ALCOVA

L'alcova è la stanza padronale con affaccio sulla loggia palladiana e sulla magnolia centenaria del parco interno della villa.


Interamente decorata e arredata con mobili originali, questa stanza si compone della zona notte con pavimentazione in legno e dell'ampio salotto con la veneziana settecentesca.


La stanza è abbinata all'ampio bagno padronale, situato nel piano ammezzato. Originariamente questo spazio era la stanza delle donne ed è impreziosito da arredi originale tra cui la grande vasca da bagno in metallo smaltato.