Villa Sesso Schiavo

A pochi passi dal centro di Sandrigo, tra le suggestioni delle architetture vicentine, un lungo muro di ciottoli custodisce sin dal 1570 una antica storia di luoghi, personaggi, cultura e tradizioni.
Villa Sesso Schiavo è uno splendido esempio di villa palladiana incompiuta, riccamente affrescata da Giovanni Antonio Fasolo e dalla sua bottega, tuttora abitata dagli eredi degli Schiavo.
Che oggi la aprono ai visitatori nel segno dell’ospitalità e della cultura.

Le visite guidate a Villa Sesso Schiavo

Le visite guidate a Villa Sesso Schiavo

Le visite guidate offrono l’occasione di addentrarsi nel cuore del complesso architettonico della villa per ammirarne e comprenderne il vissuto.


La dimora padronale del Settecento, l’intima cappella consacrata a San Lorenzo e soprattutto il percorso di affreschi cinquecenteschi che decorano le quattro sale del loggiato: una lettura filosofica del ciclo della vita che muove dal Baccanale per passare ai Quattro Elementi, elevare lo spirito alle Virtù e disegnare la Storia.


Il tutto armoniosamente inserito in una preziosa cornice naturale, tra risorgive, alberi secolari e scorci sui campi circostanti, che esaltano il fascino autentico di un complesso tramandato integro nel corso dei secoli grazie alla continuità familiare.


Villa Sesso Schiavo è aperta a gruppi di visitatori tutti i giorni dell’anno, su prenotazione.


Le visite guidate, vengono effettuate sempre in compagnia dei proprietari o di Francesca Rizzo e comprendono l’accesso alle sale affrescate, all’Oratorio di San Lorenzo e al parco.

Su richiesta è possibile concordare percorsi alternativi.


Le visite guidate sono gestite dall'associazione Tempoespazio onlus -


www.tempoespazio.it


info@tempoespazio.it